Skip to content

CHIEDIAMO LE DIMISSIONI DEL VICEPRESIDENTE DEL CNR Prof. Roberto DE MATTEI

22 marzo 2011

AGGIORNAMENTO DELLA PETIZIONE DOPO LE AFFERMAZIONI OMOFOBE DEL VICE PRESIDENTE DEL CNR DE MATTEI

RAGGIUNTO L’OBIETTIVO DELLE 10 MILA FIRME E LE ADESIONI SUPERANO LE 13 MILA

Chiediamo al Consiglio Nazionale delle Ricerche le dimissioni del Prof. Roberto de Mattei, vicepresidente del CNR per l’evidente incompatibilità con l’incarico conferitogli e le sue affermazioni che lo pongono al di fuori del pensiero razionale e dell’esperienza e comprensione del mondo mediata dal metodo scientifico.

Le firme raccolte con la petizione online saranno inviate al Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche e consegnate ai principali giornali e riviste di divulgazione scientifica italiana e straniera.

Nelle ultime dichiarazioni andate in onda su Radio Maria ha dichiarato che lo tsunami in Giappone e la conseguente morte e distruzione sarebbe un “castigo di Dio“, “un modo per purificare“, che le catastrofi siano “sicuramente un’esigenza di giustizia divina” perché “nessuno di noi è immune dal peccato e può dirsi innocente”, che “Dio se ne serve per raggiungere un fine alto della sua giustizia“, che “la morte di un colpevole è l’esecuzione di un decreto di colui che è padrone della vita e della morte“, che “il terremoto è un battesimo di sofferenza che ha purificato la loro anima perché Dio le ha voluto risparmiare un triste avvenire“. (Ratio+ video)

In altre parole dichiara che il maremoto non sia un evento naturale spiegabile esclusivamente secondo le leggi della scienza ma che sia il frutto di un volere sovrannaturale, e nel fare questo abusa della credulità popolare ingenerando un senso di colpa nell’uomo che in alcun modo può essere ritenuto responsabile di un evento naturale quale lo scuotimento della crosta terrestre.

A queste si aggiungono le ultime affermazioni di stampo omofobo rilasciate sempre su Radio Maria da Roberto De Mattei secondo cui “l’impero romano sarebbe caduto per colpa degli omosessuali.” (Repubblica – video)

Circa l’attacco omofobo, della retorica cattolica più intransigente di De Mattei, si ricorda che alla carta dei diritti fondamentali varata a Nizza il 7 dicembre del 2000 l’articolo 21 recita che: ‘è vietata qualsiasi forma di discriminazione fondata sul sesso, la razza, il colore della pelle o l’origine etnica e sociale, le caratteristiche genetiche, la lingua, la religione o le convinzioni personali, le opinione politiche di qualsiasi altra natura, gli handicap, l’età o le tendenze sessuali‘.

Riteniamo che il fervente cattolico Roberto De Mattei, noto per aver organizzato un convegno di stampo creazionista all’interno della più importante istituzione scientifica italiana, storico del Cristianesimo, direttore di “Radici Cristiane” e presidente della Fondazione Lepanto, sia libero di credere e pensare ciò vuole – superstizioni comprese – ma che tali assurdità e le offese ai diritti fondamentali dell’uomo e l’incitamento all’odio e alla discriminazione sessuale siano incompatibili con la carica di Vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

File pdf pdf petizione dimissioni de mattei


pagina facebook con l’aggiornamento della rassegna stampa

Aderisco alla petizione:

Annunci
8 commenti leave one →
  1. Marco Castagna permalink
    26 marzo 2011 02:06

    e consigliategli uno psicologo… ma uno bravo!

  2. tlon permalink
    29 marzo 2011 09:21

    io lo farei sapere ai giapponesi, ciò che ha detto

  3. Luigi Improta permalink
    29 marzo 2011 11:21

    …e poi tutti a scandalizzarsi per la fuga dei cervelli all’estero. Sarebbe interessante sapere anche quanto guadagna questo pozzo di ignoranza. Che tristezza. Un ricercatore precario dell’INGV.

  4. Pastafarian permalink
    29 marzo 2011 12:21

    il Flying Spaghetti Monster sfoghera’ la sua collera nei confronti di questo infedele macchiandoli camicia, giacca e pantaloni di ragu’!

  5. Pastafarian permalink
    29 marzo 2011 12:50

    tra parentesi, con la scusa della tolleranza religiosa ci tocca tollerare certi idioti e certe idiozie, come l’insegnamento della religione (che, manco a dirlo, e’ sempre cattolica, guarda caso) ai bambini dell’asilo. Ma dico io, e’ possibile: ai BAMBINI DELL’ASILO!!! Certe cose, come l’insegnamento della religione (che poi, ripeto, sempre cattolica e’) andrebbero vietate, come andrebbe reso obbligatorio l’insegnamento delle teorie dell’evoluzionismo (nonche’ dell’educazione civica). Invece no; ci facciamo inoculare certi modi di pensare e certi pattern comportamentali veramente assurdi. Personalmente sono stanco di essere diplomatico con questa gente, ma sono anche abbastanza disincantato da capire che finche’ avranno soldi e potere, e fino a che gli italiani continueranno a essere una massa di incolti bifolchi, comanderanno loro nel nostro paese. Quindi, presumibilmente, per sempre.

  6. Laura Pupeschi permalink
    3 aprile 2011 19:32

    Per fortuna che hai studiato.

  7. morselli permalink
    4 aprile 2011 00:38

    sembra incredibile che un personaggio così sprovveduto occupi quella carica di grande impatto scientifico in un paese di cultura come l’Italia. Forse andrebbe bene nello Zululand o tra i Papua. Non ocorrono grandi studi o grande intelligenza per capirlo. Anch’io sono credente, ma mai permetterei di concepire nella mia mente simili boiate.

  8. christian permalink
    7 aprile 2011 11:59

    non ci siamo mica, non è mica in casa questo personaggio.
    De Mattei?? De Matteiiii?? MA VAF…!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: